Warning: A non-numeric value encountered in /home/miche101/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5840

L’attestato HACCP è un titolo comprovante l’avvenuta formazione in materia di sicurezza alimentare ed addestramento alle procedure previste dal manuale di autocontrollo alimentare aziendale.

Ma ogni quanti anni devo provvedere all’aggiornamento dell’ attestato HACCP in Piemonte?

In qualità di docente e libero professionista in materia di sicurezza alimentare  , voglio provare a fare un pò di chiarezza.

L’aggiornamento  dell’attestato HACCP,  ahimè,  è variabile da regione a regione, così come le modalità e la durata dei corsi.

Situazione questa, che continua a generare confusione.

AGGIORNAMENTO DELL’ATTESTATO

HACCP IN PIEMONTE

Riporto a titolo esemplificativo,  l’esempio della regione Piemonte, in cui opero.

Per capire, quando e in quali modalità effettuare l’aggiornamento in  Piemonte, riprendo la norma regionale

D.D. 15 ottobre 2012, n. 692 ‘Definizione di linee di indirizzo per il controllo ufficiale nella microimpresa.’

Tale deliber,a a mio avviso, non è immediatamente chiara nel dare la risposta agli interrogativi sulla frequenza dell’aggiornamento dell’attestato HACCP in Piemonte,  ma proviamo ad esaminarla.

Attenzione, il mio approfondimento è rivolto alle attività alimentari a basso rischio o microimprese, per tutte le altre casistiche, la progettazione dei corsi di formazioni deve essere valutata in termini di rischi e procedure previste nel manuale di autocontrollo HACCP.

Riporto di seguito un estratto della linea guida, dove si evince :

Pag.5 ……

“Nelle piccole imprese caratterizzate da un numero molto limitato di addetti i determinanti e fattori di resistenza che influenzano la gestione del rischio sono associati alle conoscenze ed ai comportamenti degli operatori ” 

Pag.6 …..

Un congruo periodo di conservazione di questa documentazione deve permettere all’autorità competente di effettuare una valutazione soddisfacente della gestione del processo produttivo nel tempo. Si considera soddisfacente la conservazione della documentazione per un periodo non inferiore ai tre anni.

L’aggiornamento dell’attestato HACCP in Piemonte, quindi deve essere dimostrato con data non superiore ai tre anni dal conseguimento.

 ! In caso di cambio mansione, ciclo di lavorazione  e procedure dell’autocontrollo  dovrà essere, riproposto l’aggiornamento della formazione a prescindere dalla durata.

Dott.Venneri Michele

Rif.normativi   D.D. 15 ottobre 2012, n. 692

 


Estratto della delibera D.D. 15 ottobre 2012, n. 692
Definizione di linee di indirizzo per il controllo ufficiale nella microimpresa.

aggiornamento attestato HACCP in Piemonte

Share This